Cheesecake: storia e curiosità di uno dei dolci più amati

Croccante, cremosa, farcita con cioccolato, frutti di bosco o caramello. Di cosa stiamo parlando? Ovviamente di uno dei dolci più conosciuti in tutto il mondo, la cheesecake. Un dolce che ha come base dei biscotti tritati legati al burro che costituiscono la parte croccante del dolce, una farcia al formaggio e una copertura che potete scegliere in base ai vostri gusti. Esistono infinite varianti, dolci o salate, cotte e non, in ogni caso la cheesecake va consumata fredda o a temperatura ambiente. Ma partiamo dalle origini…

LA STORIA DELLA CHEESECAKE

La prima torta al formaggio di cui siano pervenute notizie, sembra risalire all’antica Grecia, dove ben quattromila anni fa veniva servita agli atleti durante i primi Giochi Olimpici del 776 A.C. .Alle origini si presentava come una torta a base di formaggio di pecora e miele per le sue proprietà altamente energetiche. Quando i Romani conquistarono la Grecia, apportarono alcune modifiche alla ricetta originale, includendo le uova e altri tipi di formaggio. I Romani esportarono dalla Grecia la ricetta del dolce, che si propagò in tutta Europa, solo qualche secolo dopo comparve in America. Proprio qui nel 1982, un produttore lattiero-caseario statunitense, James L.Kraft provò a riprodurre il celebre formaggio francese Neufchatel. L’esperimento fallì, ma nel tentativo fu scoperta una ricetta alternativa, quella della crema al formaggio, che prese il nome di Philadelphia, base della moderna cheesecake. Da qui deriva la comune attribuzione di questo dolce al mondo americano che ne ha fatto, negli anni, uno dei piatti tipici della sua tradizione.

cheesecake

Una storia antica quella della cheesecake

LA CHEESECAKE NEL MONDO

In origine la ricetta prevedeva una base di biscotti sbriciolati e burro, una crema mista al formaggio con zucchero e panna e una copertura a base di frutta di vario genere. Esiste una versione di questo dolce anche cotto, la più famosa è quella newyorkese che prevede l’impiego di crema di latte e uova, insieme allo zucchero, per preparare il ripieno. A differenza della nostra variante, la cheesecake viene servita fredda, dopo essere stata cucinata in forno.  In alcuni Paesi, c’è chi ama aggiungere alla preparazione il Baileys, come accade in Irlanda, in altri chi utilizza la panna acida al posto di quella tradizionale, oppure chi utilizza la vaniglia per aromatizzare il formaggio. In Asia, per esempio, la cheesecake viene preparata con polvere di té matcha, latte e mango, il risultato è un sapore meno dolce rispetto a quella tradizionale, in America Latina si prepara con la marmellata, in Somalia invece la base e la crema al formaggio vengono mescolate. Gli islandesi utilizzano lo skyr, un formaggio tipico a base di latte acido, i finlandesi non rinunciano mai ai frutti rossi, mentre per gli svedesi la cheesecake è rigorosamente cotta, come quella americana.

La nostra cheesecake

LA CHEESE CAKE DEI CUGINI DUPON

Ormai la cheesecake non può essere considerata un dolce importato, ma fa parte a tutti gli effetti della nostra tradizione. E’ uno dei dolci più richiesti nel nostro locale, proposto in una rivisitazione della nostra Sasa, una variante senza cottura che vi conquisterà al primo assaggio. Una delle specialità del nostro menu dolci, cremosa e croccante, preparata con gli Oreo, i famosi biscotti di origine americana, dal gradevole aroma alla vaniglia con aggiunta di crema al formaggio fresco e panna, è il dessert perfetto per concludere in modo goloso una cena speciale. La sua copertura è così scenografica che non passerà inosservata ai vostri occhi. Ora che vi abbiamo svelato la nostra versione, non vi resta che provarla.

5/5 (1 Review)
Condividi questo articolo
Author

Lo staff dei Cugini Dupon vi offre di volta in volta articoli di approfondimento e consigli su food & beverage.