“Non fa male alla salute”. La carne rossa assolta dall’Oms.

Tra paure, allarmi, contrordini e studi scientifici, l’OMS Organizzazione mondiale della sanità, ha dichiarato che consumare carne non sono non è dannoso ma addirittura benefico perché le proteine contenute sono importanti per la salute del nostro organismo.

Come si è arrivati a questa conclusione? La rivista Annals of Internal Medicine, pubblicata dall’American College of Physicians ha elaborato uno studio con un gruppo di esperti internazionali, sostenendo in sostanza che chi consuma meno carne ha più o meno gli stessi rischi di chi non si fa mancare a tavola almeno tre o quattro volte a settimana bistecche, salumi e insaccati vari.

La carne fa bene. Consigli utili su come mangiarla

Se a tavola mangiamo senza eccessi e in giuste quantità, un regime alimentare onnivoro è una scelta che possiamo portare avanti senza alcun problema.

La carne fa parte di questo tipo di alimentazione e, sempre senza esagerare, apporta diversi benefici; ecco perché possiamo dire che carne e salute vanno d’accordo. La carne, infatti, è un’importante fonte di proteine e di nutrienti essenziali per il nostro organismo.

Nonostante il diffondersi del vegetarianismo e del veganismo, in Italia ben il 92% della popolazione è onnivora e rimane fedele al regime alimentare ispirato alla dieta mediterranea, dove la carne trova il suo spazio.

Vediamo più nel dettaglio quali sono i benefici della carne all’interno di una dieta bilanciata e come consumare questo alimento in totale sicurezza.

Consigli utili per il consumo della carne

Se i benefici della carne sono molteplici all’interno di un regime alimentare equilibrato, possiamo adottare alcuni accorgimenti per legare ancora di più, e in tutta serenità, carne e salute.

Innanzitutto, teniamo conto che il consumo ideale di carne si attesta intorno alle 3-4 volte la settimana. Per essere più precisi è possibile consumare circa 100 grammi di carne rossa o bianca 3 o 4 volte la settimana mentre; per quanto riguarda i salumi, invece, è consigliabile non superare i 50 grammi 1 o 2 volte la settimana.

Una buona pratica è poi quella di aggiungere il succo di limone a un piatto di carne oppure mangiare un frutto alla fine del pasto. In questo modo, grazie al contenuto di vitamina C, si facilita l’assorbimento del ferro libero che si trova nella carne rossa e, inoltre, non c’è il rischio di assumere sostanze dannose che possono essere già presenti nell’alimento o causate da una cottura scorretta.

Come in tutte le cose, la moderazione è la scelta più giusta per la nostra salute. Il consumo moderato di carne all’interno di una dieta bilanciata non fa male e, anzi, apporta benefici alla salute evitando carenza di vitamine, calcio, zinco e ferro.

È sempre buona norma affidarsi all’acquisto di carne certificata, di provenienza e allevamento certo, questo perché il sistema sanitario e la rigida normativa garantiscono ispezioni e controlli quotidiani sia sul prodotto finale che sull’intera filiera produttiva.

Perché la carne fa bene?

I benefici della carne all’interno di un’alimentazione sana ed equilibrata non sono trascurabili.

Questo alimento risulta fondamentale per gli sportivi, poiché aiuta ad assimilare il ferro che gioca un ruolo primario nel portare ossigeno ai muscoli a vantaggio delle prestazioni sportive. Inoltre, il consumo di proteine stimola la crescita muscolare.

La carne, infine, è perfetta per chi vuole mantenere la linea. Grazie al basso contenuto calorico e all’effetto saziante, infatti, sopprime l’ormone della fame e aiuta a mantenere il peso forma.

E allora, buona salute con la nostra selezione di carne frollata nella nostra Meat House.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

0/5 (0 Reviews)
Condividi questo articolo
Author

Lo staff dei Cugini Dupon vi offre di volta in volta articoli di approfondimento e consigli su food & beverage.